Il concorso ha ottenuto il riconoscimento ufficiale del Ministero delle politiche agricole e vi hanno partecipato diverse cantine della Sardegna, Liguria, Lazio, Puglia, Umbria e Toscana. Nei mesi scorsi la giuria ha degustato 152 vini e attribuito 82 medaglie: solo 6 hanno ottenuto il massimo riconoscimento. “I premi ottenuti da Maìa e Béru ribadiscono la qualità della produzione Siddùra e il valore endemico del terroir della nostra vallata – spiega Massimo Ruggero, amministratore delegato dell’azienda agricola di Luogosanto – sono utili anche per ribadire, una volta di più, il forte legame tra la nostra cantina e la Gallura. Una ulteriore conferma per la produzione dei vermentini longevi”